Descrizione Progetto

Il paese di Resia si trova si trova a poco più di 1 km di distanza dal confine con l’Austria, a 1.508 metri, e funge in questo modo da passaggio diretto tra il Tirolo austriaco e l’Alto Adige. Il Passo Resia già ai tempi dei romani è stato un importante passaggio sulla via tra nord e sud che passava per le Alpi. Resia, il paese sul confine, ha vissuto un destino simile a quello della vicina Curon vecchia. Il nome Resia risale a un antichissimo maso della zona. Gran parte di Resia vecchia è stata, come Curon vecchia, sommersa dalle acque, quando nel 1950 è stato costruito il lago artificiale.

Il più grande lago dell’Alto Adige, il lago Resia, lungo 6 chilometri, e il suo piccolo fratello, il lago di S. Valentino, situato un po’ più a sud, costituiscono il cuore dell’Altipiano dei Laghi Passo Resia, situato ai confini con Austria e Svizzera. Il lago di Resia e il lago di S. Valentino sono una meta molto apprezzata per gite in famiglia, ma fungono anche da punto d’attrazione per molti sportivi.

Il lago di Resia:

Il lago di Resia nel comune di Curon ha una superficie di 10 chilometri quadrati, una circonferenza di 15,3 chilometri, una profondità massima in caso di piena di 45 metri e un volume d’acqua di 120 milioni di metri cubi. Durante la costruzione del lago, nell’anno 1950, è stato allagato tutto il paese di Curon e una gran parte di quello di Resia. Sono state distrutte 163 case e 523 ettari di terreno coltivato. Oggi, solo il campanile che emerge dalle acque del lago, testimonia la vecchia Curon.

Storia CAMPANILE NEL LAGO: https://www.vinschgau.net/de/reschenpass/kultur-kunst/sehenswuerdigkeiten/turm-im-see.html

SEE MORE